Noi siamo.

Noi siamo in voi, eravamo in voi, e saremo in voi.

Saremo per forza in voi, rassegnatevi.

Rassegnatevi al fatto che ci mischieremo e faremo degli “ibridi”.

Si, ibridi.

Perché la mescolanza è già avvenuta, tanti neri, gialli, rossi, verdi, si sono accoppiati e si accoppieranno con “Voi”, “Voi” che pensate di essere una “razza pura”, Voi, quelli di “PRIMA GLI ITALIANI”.

Siamo già italiani, è pieno di “italiani non puri”, italiani di seconda generazione, italiani che hanno acquisito la cittadinanza.

“Sporcheremo” la vostra “razza”.

Già vi è una generazione di Italiani di seconda generazione, ce ne saranno di terza, di quarta, quinta e sesta fino all’infinito, dovete entrare nell’ottica che non vi è scampo.

Un ultimo appunto: non c’è bisogno di rappresentare gli immigrati in film come quello di Checco Zalone. Sicuramente avrà un’impronta vera sul problema immigrazione, ma noi non ne abbiamo bisogno, non abbiamo bisogno di carità, non abbiamo bisogno di essere protetti, non abbiamo bisogno di Voi.

Abbiamo bisogno di vivere in serenità e coalizione…con “Voi”, di questo si ha bisogno.

Che il 2020 possa essere l’anno dell’integrazione, quella vera.

“Happy Black Year”                                                                       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu