Un neonato è stato ritrovato morto in un imbarcazione di migranti al largo delle Isole Canarie lo scorso fine settimana. Le autorità Spagnole, hanno annunciato di aver ritrovato, mercoledì 8 gennaio, il piccolo corpo di un neonato nell’imbarcazione di migranti partita dall’Africa per raggiungere le Isole delle Canarie in Spagna. È stata la scoperta più macabra fatta dai salvatori di vite umane nel mare spagnolo; infatti il corpicino era di soltanto qualche giorno.

Il neonato si trovava in mezzo alle 43 presone nel barcone sovracarico individuato a 15 miglia dalle guardie di salvataggio nell’estremo est del porto dell’isola. Il piccolo sfortunato era nato durante la traversata e purtroppo non è sopravvissuto, anche se le cause del decesso sono ancora da chiarire, si ipotizza che sia morto per le condizioni orribili all’interno dell’imbarcazione. La madre e una donna incinta, insieme ad un bambino di 12 anni circa, sono stati trasportati all’ospedale appena sbarcati a terra. Gli operatori di salvataggio hanno dichiarato che l’imbarcazione con a bordo 43 migranti di cui 4 minori, era partita dall’Africa occidentale il 5 gennaio nel tentativo di raggiungere le coste Europee.

Gli arrivi di migranti nel 2019 nelle Canarie sono raddoppiati; tantissimi migranti sono spinti a tentare di attraversare il mediterraneo per venire verso le coste Europee visto la degradazione della situazione in Libia, tanti altri di loro passano per altre vie, come ad esempio il mare Atlantico, per raggiungere le Canarie.

Giovedì mattina, due nuove imbarcazioni sono arrivate nell’isola; una a Fuerteventura con 56 migranti e l’altra a Gran Canaria con 7 uomini, tutti erano in buona salute.

Se il numero di arrivi via le Canarie è in forte crescita nel 2019, la tendenza in Spagna è inversa. Infatti nel 2019, 32000 migranti sono riusciti a raggiungere il territorio Spagnolo, equivalente alla metà degli arrivi dell’anno precedente, secondo il ministero dell’interno. Invece sono arrivati 2698 migranti via le canarie,equivalente al doppio rispetto all’anno 2018.

Quasi 130000 migranti sono arrivati in Europa di cui l’80% solo per via mare, secondo l’organizzazione internazionale per i migranti (OIM) i morti stimati in mare sono 1300.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu