ECO: La Francia vorrebbe dettare le condizioni, di nuovo.

Una riunione è stata fatta d’urgenza ad Abuja nella capitale della Nigeria, durante la quale sei paesi dell’Africa occidentale a maggioranza Anglofona e un solo paese francofono hanno espresso il loro dissenso al “nuovo progetto” della moneta ECO che dovrebbe sostituire quella vecchia, chiamata “moneta coloniale” CFA; si tratta di Nigeria, Ghana, Liberia, Sierra Leone,Gambia e la Guinea Conakry.

L’America dove i rifugiati diventano onorevoli

0

E’ una donna, nera, musulmana, origine somale e rifugiata. Insomma identità complessa e difficile da portare indietro nell’attuale America di Donald Trump. Dove razzisti e supremazisti bianchi perpetuano attacchi e scontri con le forze dell’ordine, autorizzati inversamente da un Capo di Governo cieco persino a condannarli.

La tragedia di Ani Guibahi Barthelemy: un caso non isolato

0

Il giovane ivoriano trovato senza vita nel carrello di atteraggio di un aereo qualche giorno fa a Parigi venendo da Abidjan , aveva 14 anni. Si chiamava Ani Guibahi Laurent Barthelemy ed era uno studente di terza superiore.

Qualcuno fermi quel pazzo: come nasce l’attacco all’Iran

0

Prima costruisci il nemico, poi scateni l’inferno e alla fine ti offri al popolo come paladino della libertà e della democrazia. Il Presidente americano Donald Trump, sta seguendo uno schema classico derivante dal totalitarismo del XX° secolo europeo: prova a distogliere l’opinione pubblica americana, ormai divisa attraverso schieramenti politici piuttosto divisivi che arrivano persino a livello familiare, dalla crisi di politica interna che sta attraversando la sua presidenza.

Il rilascio della sea watch 3

0

La giustizia Italiana ha rilasciato la nave umanitaria Sea Watch 3 dopo 5 mesi di sequestro da parte delle autorità. La nave della ONG Tedesca era stata sequestrata e rimasta bloccata nel porto di Licata, in Sicilia, fin dallo scorso Giugno; subito dopo il dissequestro, la ONG ha annunciato la sua intenzione di riprendere il servizio di salvataggio e ricerche nel mare al più presto.

Il mio augurio di Natale

0

Ho avuto delle emozioni molto molto forti, ho cercato di nasconderle, e non so se qualcuno in famiglia se ne sia accorto o meno. Queste emozioni non si sono fatte vive per qualche regalo, né perché ho mangiato l’abbacchio che mi piace tantissimo, fatto da Zia Rita (grande cuoca). Arriviamo al dunque.

Il genocidio congolese, di cui nessuno parla, conta ormai 6 milioni di morti

0

Il nostro dovere come cittadini del mondo è quindi quello di diffondere il messaggio. Fallo sapere al mondo. Prima che il mondo si muova. Ci sono colpevoli in Europa come in Africa. Il silenzio dei potenti uccide tanto quanto il rumore delle mitragliatrici. Mettiamo tutti gli assassini ad affrontare le loro responsabilità

Menu