Gli Articoli

Myanmar tra democrazia e dittatura militare

Il primo febbraio, l’esercito del Myanmar guidato da Min Aung Hlaing ha preso il potere con un colpo di stato. La più importante figura politica della Birmania, il consigliere di stato, Aung San Suu Kyi, con altri alti esponenti del partito di governo sono stati arrestati. L’esercito giustifica il golpe dichiarando fraudolente le elezioni di fine 2020. Ormai la giunta militare tiene il potere da tre settimane. La lotta per la democrazia e la posizione autoritaria dei militari, da sempre, ha segnato la storia politica del paese.

Il razzismo in Sudafrica

1 Commento

Come ognuno di noi ha potuto osservare la recrudescenza profonda della xenofobia in Sudafrica, si è materializzata attraverso alcuni atti di agressione nei confronti dei commercianti africani stranieri, specialmente Nigeriani. Non è la prima volta che succede.

Taranto: L’odore del metallo

0

Una città polverosa Taranto, il cielo grigio del quartiere tamburi mi faceva ricordare quando ero in Africa, le città polverose per mancanza d’asfalto. La differenza però è che quella polvere in Africa, non costerà la vita a tante persone.

Un nuovo orizzonte verde

0

Un primo passo è stato visibile alle ultime elezioni europee dove gli ambientalisti hanno ottenuto un ottimo risultato, in decisa crescita. I cittadini dell’Eu hanno dimostrato la loro attenzione al probelma, specialmente nei principali paesi dell’ovest ad eccezione dell’Italia.

Quel fardello che proviene da casa

1 Commento

Chi viene spinto all’abbandono del suo paese diventa spesso il bastone guida dei parenti rimasti al paese e anche il fondamento su cui i membri della famiglia si reggono per sopravvivere.

Un razzista alla Casa bianca

0
Con la presidenza di Donald Trump gli Usa tornano a un oscuro passato Da quando Donald Trump è alla Casa…

Cronache dalle occupazioni bergamasche

0

Da straniera che vive in Italia scopro quotidianamente parole nuove, che a loro volta ne contengono altre, fino a comporre un concetto, un ragionamento, una questione. Una di queste parole è “occupazione”, dentro la quale ho capito che ce ne sono diverse altre: accoglienza, inclusione, comunità, autogestione, resistenza.

Menu