Gli Articoli

Fine tragica di Agitu Gudeta

0

L’anno 2020 ci porta via anche Agitu Gudeta, la rifugiata 42enne Etiope e simbolo dell’integrazione grazie al successo della fattoria biologica “capra felice”; 11 ettari e 84 capre indigeni nella valle dei Mocheni nella regione del trentino. Agitu è stata ritrovata morta nella sua abitazione a Frassilongo.

Coronavirus: la Francia accelera la cittadinanza per gli immigrati

0

La Francia accelera la cittadinanza per gli immigrati che hanno lavorato in prima linea nella pandemia. In tempi “normali”, per ottenere l’approvazione della domanda di cittadinanza, un candidato deve aver risieduto in Francia per cinque anni con un reddito stabile e aver dimostrato l’integrazione nella società francese.

Il rapporto dell’ONU sulla guerra in Mali

0

Un rapporto delle Nazioni Unite uscito a metà dicembre 2020 al Consiglio di sicurezza accusa l’esercito Maliano di “crimini di guerra” e dei gruppi armati di “crimini contro l’umanità”.

CHE FINE HA FATTO LO IUS CULTURAE?

0

Per questo, per combattere la disformazione, la propaganda e l’ostilità dell’opinione pubblica riguardo questa riforma, ho pensato a smantellare tutte le argomentazioni razziste con evidenza, come segue:

Brandon Bernard e la pena di morte

0

Una settimana fa, Brandon Bernard è stato giustiziato in Indiana. Nel 1999, all’ora adolescente, Bernard era stato condannato a morte per l’omicidio di Todd Alan Bagley e Stacie Lynn Woodard Bagley. Brandon Bernard faceva parte di un gruppo di 5 ragazzi di cui solo lui e Christopher Vialva avevano 19 anni, gli altri 15. Insieme rapinarono i Bagley e li costrinsero a salire sul retro della loro macchina. A sparare ai due, fu il suo complice Christopher Vialva e Bernard diede fuoco alla macchina.

ALBANIA: PROTESTE IN TUTTO IL PAESE PER LA MORTE DI KLODIAN RASHA, UCCISO DA UN POLIZIOTTO.

0

Da giorni la capitale albanese è diventata teatro di scontri e proteste che ormai non comprendono solo Tirana ma anche le maggiori città del paese. Il motivo è l’uccisione di un ragazzo di 25 anni di nome Klodian Rasha che ha perso la vita la notte dell’8 Dicembre vicino casa sua per non essersi fermato all’alt di un poliziotto che gli ha sparato.

La Comunità Internazionale scarica i migranti in Mali

0

In Burkina Faso, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (OIM), l’Unione europea e il governo hanno appena lanciato la costruzione di un centro di accoglienza per i migranti in transito nel paese o che sono tornati. Il paese si ritrova a dover far fronte a delle difficoltà nella presa in carico dei migranti.

Questa non è satira, è fomentare odio

0

Questa non è satira, è fomentare odio.
In un periodo così drammatico c’è sempre chi cavalca l’onda fomentando odio verso chi sta peggio.
Come si nota nella “vignetta” – se si può definire così – c’è un solo scopo: fomentare la rabbia ed odiare chi cerca salvezza.
Un cattolico che è triste per non poter festeggiare la nascita di Gesù bambino con messa a mezzanotte e cenone con assembramento.
Dall’altra dei barconi con poveri disperati neri nella mia umile opinione questa non è satira, ma è odio.
Mettere a confronto due situazioni senza niente in comune e forzarle ad apparire comparabili, simili. Una vergogna.

Menu