Gli Articoli

Le donne avranno un avvenire?

Il presidente della Turchia Erdoğan ha proclamato l’uscita del suo paese dalla Convenzione di Istanbul. Una notizia che non solo ha dell’incredibile ma desta grande preoccupazione. Tutto questo per favorire quella parte di elettorato conservatore e maschilista che lo appoggia. Erdoğan ha dichiarato che “non ostante l’uscita dalla convenzione le donne saranno protette.”

Naufragio, morti almeno 60 migranti

0

Un’altra tragedia nel Mar Mediterraneo. Secondo Alarm Phone almeno 60 migranti sono morti annegati nel mare dopo che la loro imbarcazione ha preso fuoco. Giovedi 18 marzo scorso secondo la piattaforma che aiuta i migranti in pericolo di vita in mezzo al mare, sono morte una sessantina di persone che erano in viaggio nel tentativo di attraversare il Mediterraneo.

La gratitudine italiana nei confronti dei medici cubani? Votare contro la fine delle sanzioni a Cuba

0

La risoluzione presentata al Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite da Cina, Palestina e Azerbaigian, sulle ripercussioni negative delle sanzioni economiche applicate ad alcuni paesi come Cuba, ha visto il voto contrario dell’Italia in merito alla questione. La risoluzione è comunque passata con 30 voti favorevoli, 15 contrari e 2 astenuti. Oltre alle risoluzioni per Cuba gli altri stati sono Venezuela, Siria ed Iran paesi debilitati da crisi umanitarie ed economiche. Con l’Italia hanno votato contro anche Francia, Germania, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Polonia, Austria, Giappone e Brasile.

Il ritiro della Turchia dalla Convenzione di Istanbul

0

La Turchia non fa più parte della Convenzione di Istanbul che è mirata a prevenire le violenze contro le donne, proteggere le sopravvissute e perseguire i colpevoli. La decisione è stata sancita da un decreto presidenziale nella notte tra il 19 e 20 marzo. L’Ufficio comunicazione della presidenza spiega così una delle ragioni del ritiro: “La Convenzione di Istanbul, originariamente intesa a promuovere i diritti delle donne, è stata dirottata da un gruppo di persone che tentavano di normalizzare l’omosessualità, il che è incompatibile con i valori sociali e familiari della Turchia.”

Dove sono i minori non accompagnati che spariscono una volta sbarcati in Italia?

0

Per questi minori non c’è nessun passaggio sotto i riflettori, loro in un libro di testo non vengono nemmeno evidenziati. Ecco il paragone che mi viene quando non si parla degli invisibili che hanno meno di 18 anni. Consultando il report mensile dei minori stranieri non accompagnati del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, possiamo notare come nel mese di Agosto gli ingressi sono pari a 590 di cui 260 non sono rintracciabili.

Zimbabwe: La crisi che non ha voce sul piano internazionale

0

Il destino dello Zimbabwe non ricopre alcuna rilevanza mediatica, finché si tratta dell’ingordigia dei paesi esteri pronti a sfruttarne le risorse abbandonando ogni sintomo di civiltà, il paese non potrà risanare ciò che concerne gli aspetti statali e sociali consoni ad una linea internazionale di State Building. Il problema della corruzione che dilaga nel paese è la vera causa della crisi economica.

Aboubakar Soumahoro punta al Palazzo: finalmente gli invisibili al centro del dibattito

0

Nel giorno in cui cade l’anniversario dell’unità d’Italia Aboubakar Soumahoro si ingaggia politicamente ed esorta ognuno ad impegnarsi in una comune costruzione di un cammino di emancipazione collettiva, dove all’annichilimento diffuso si contrapponga una rinnovata fiducia, un nuovo umanesimo, in cui ognuno riempia il vuoto di senso e di disorientamento con rinnovata umanità e sentimento di solidarietà.

Hong Kong: i due volti della giustizia

0

A seguito dell’approvazione della legge sulla sicurezza nazionale dell’anno scorso il principio di “un paese, due sistemi” è diventato praticamente “un paese, un sistema”. Da allora il governo cinese sta reprimendo l’opposizione.

Menu