Ricordiamo le donne

Oggi è l’8 marzo e come sempre si ricorda in tutto il mondo come “la festa della donna”. Un giorno importante che viene ricordato anche per tutte le conquiste che…
Pensieri & Poesie

Un mondo, un nulla

0

Ci si sveglia la mattina cercando di trovare spazio in una società che sta fortificando sempre di più la sua emancipazione e libertà sopra delle fondamenta di melma, dove non è facile, senza una base ben salda. Tutto è destinato a svanire in un attimo.

Gli Articoli

Le condizioni di detenzione dei migranti in Libia

0

Dall’inizio di quest’anno quasi 4mila migranti sono stati intercettati nel Mar Mediterraneo e riportati in Libia nonostante che il paese nord africano sia considerato un paese non sicuro. Questi numeri sono stati diffusi dall’Organizzazione internazionale delle migrazioni (OIM). È assolutamente un numero record rispetto agli anni passati.

Gli Articoli

Le donne avranno un avvenire?

0

Il presidente della Turchia Erdoğan ha proclamato l’uscita del suo paese dalla Convenzione di Istanbul. Una notizia che non solo ha dell’incredibile ma desta grande preoccupazione. Tutto questo per favorire quella parte di elettorato conservatore e maschilista che lo appoggia. Erdoğan ha dichiarato che “non ostante l’uscita dalla convenzione le donne saranno protette.”

Gli Articoli

Il conservatore Lasso è il nuovo presidente dell’Ecuador

0

Guillermo Lasso, ex-banchiere, uomo d’affari, ha vinto le elezioni del 11 aprile in Ecuador. Mentre una nuova ondata di contagi continua a causare una tragedia in America latina, l’Ecuador è andato a votare. I candidati erano il conservatore Guillermo Lasso e Andrés Arauz, esponente della coalizione di sinistra, usciti dal primo turno del 7 febbraio con il 19,7 per cento e il 32 per cento dei voti. Il leader degli indigeni, Yaku Perez, è rimasto fuori dal balotaggio ottenendo 19,3 per cento dei voti dietro Lasso.

Gli Articoli

La Francia bombarda una popolazione civile in Mali

0

Martedì 30 marzo 2021, un’importante indagine dell’ONU ha concluso che un bombardamento dell’esercito francese presente sul territorio del Mali aveva ucciso 19 persone civili nel gennaio scorso. Ne parlano tanti giornali e media internazionali come RFI (Radio france internationale) e France 24. Vediamo nel dettaglio cosa è successo:

Gli Articoli

Il partigiano nero che salvò l’Italia

0

Erano stati portati a Napoli per la Mostra delle Terre Italiane d’Oltremare, voluta dal fascismo proprio per mostrare al mondo le proprie conquiste. Erano tutti africani, regolarmente inquadrati come corpo militare nelle forze italiane in Africa, ma anche donne, bambini.

Menu